BANDO “Cultura e arte in tema di preservazione della fertilità” – I Edizione

IL CONTEST ARTISTICO DEDICATO ALLE OPERE CHE RACCONTANO LA TUTELA DELLA FERTILITÀ

Tema: “Il valore della maternità ed il suo rapporto con la malattia” 

Gemme Dormienti Onlus, prima e unica associazione in Italia a occuparsi di tutela della fertilità nelle giovani pazienti oncologiche, intende promuovere un premio per le opere artistiche che descrivono la tematica della fertilità e in particolare mettono al centro “il valore della maternità ed il suo rapporto con la malattia”, contribuendo quindi alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Obiettivo dell’iniziativa è quello di aumentare l’attenzione sul tema della fertilità, affrontando il problema della denatalità e, in generale, richiamando la riflessione sul rischio di malattie e altre condizioni ostative che potrebbero compromettere la possibilità di diventare genitori naturali.

La mission di Gemme Dormienti è incentrata sulla promozione della preservazione della capacità riproduttiva delle giovani donne, nonostante la presenza di una patologia oncologica o altra malattia cronica invalidante.

Informazione e orientamento sono gli strumenti operativi con cui si espleta l’attività della Onlus, pertanto da quest’anno è indetta la prima edizione del premio “Cultura e arte in tema di preservazione della fertilità”. Negli ultimi tempi si è tanto parlato della cosiddetta “medicina narrativa”, ambito letterario che si concentra sul ruolo relazionale e terapeutico del racconto dell’esperienza di malattia da parte dei pazienti e nella condivisione dell’esperienza attraverso proprio il canale della narrazione. Gemme Dormienti sostiene questo tipo di approccio e lo estende anche alle altre forme di linguaggio artistico, come appunto le forme visive e di videoarte.

Si può partecipare esclusivamente inviando le opere in formato digitale per le seguenti categorie:

– Narrazione (racconto breve, poesia, opera drammaturgica – max 10 mila battute)

– Fotografia – 1 sola immagine colori o B/N inviata in formato JPEG o RAW in alta risoluzione

– Fumetto o graphic novel (max 10 pagine)

– Video (durata massima 5 minuti)

Tutte le opere, indipendentemente dalla categoria scelta, raccontano un’esperienza diretta o indiretta, una storia su cui è bene richiamare l’interesse pubblico o, comunque, una riflessione sul tema della preservazione esplorando il terreno del difficile rapporto fra malattia, terapie e salvaguardia della fertilità.

La partecipazione alla rassegna è aperta a tutti senza limiti di età, è gratuita e si svolge esclusivamente inviando il materiale online. Fra tutte le opere pervenute verrà selezionata l’opera vincitrice, tra le quattro categorie, e l’autore/autrice riceverà una targa premio in occasione dell’evento che sarà organizzato presso la sede operativa a chiusura del contest. È prevista la possibilità di menzioni speciali per ciascuna categoria e gli autori/le autrici verranno indicati nel sito e nei canali social di Gemme Dormienti.

 

  • L’organizzazione declina ogni responsabilità per eventuali problemi tecnici che si dovessero verificare durante la fase di invio elettronico del materiale.
  • I partecipanti, inviando il materiale, dichiarano implicitamente di esserne autori e di detenerne tutti i diritti. Altresì sollevano gli organizzatori da qualsiasi richiesta avanzata da terzi in relazione alla titolarità dei diritti d’autore e alla violazione dei diritti delle persone rappresentate e di ogni altro diritto connesso al materiale inviato.
  • La titolarità dei diritti relativi al materiale inviato (scritti, fotografie, opere a fumetti o video) resta in capo agli autori. L’associazione Gemme Dormienti si riserva il diritto di riprodurre tale materiale per i soli scopi promozionali dell’evento Fertility Day o per finalità benefiche, educative o associative in Italia e all’estero. In tal caso, il nome dell’autore/autrice verrà sempre menzionato.
  • Il materiale va inviato insieme al modulo di partecipazione in cui vengono indicati i propri dati personali (nome; cognome; data di nascita; indirizzo di residenza; email; recapito telefonico; titolo dell’opera) e in cui si specifica l’autorizzazione in base a quanto stabilito dal D. Lgs. N. 196/2003. La partecipazione al contest “Cultura e arte in tema di preservazione della fertilità” implica l’autorizzazione al trattamento, con mezzi informatici o meno, dei dati personali e la loro utilizzazione da parte di Gemme Dormienti Onlus per lo svolgimento degli adempimenti inerenti all’iniziativa e agli scopi associativi. I dati potranno essere, inoltre, utilizzati per sottoporre ai partecipanti informazioni relative alla premiazione ufficiale e/o anche per future iniziative. Nella pubblicazione ufficiale verranno indicati solo nome e cognome dell’autore/autrice e titolo dell’opera.

La selezione sarà curata da una Giuria composta dai membri del Consiglio Direttivo dell’Associazione e da illustri professionisti:

Laura Auricchio – psicoterapeuta di orientamento sistemico relazionale, esperta in comunicazione e tecniche di fototerapia. Si è occupata di attività di ricerca su percezione e rappresentazione multisensiorale presso il Dip. di Psicologia dell’Università La Sapienza di Roma. Attualmente si dedica all’intervento clinico sulle relazioni interpersonali collaborando con centri per la famiglia e spazi neutri del Comune di Roma.

Daniele Cruciani – fotografo affermato, ha ritratto numerosi volti dello showbiz e collabora con Vanity Fair e Sky Italia. Ha lavorato con campagne pubblicitarie a livello internazionale e dal 2014 ha avviato Family Collection, un progetto di ritrattistica familiare. www.danielecruciani.it

Francesco Rita – nasce a Roma nel 1988. Si diploma al liceo artistico di via Ripetta e studia grafica presso l’Accademia delle arti e nuove tecnologie sempre a Roma. Crescendo si appassiona al cinema e si dedica al fumetto. Lavora principalmente come grafico pubblicitario e, da alcuni anni, anche come cartoonist.

Francesco Pompilio – attore e conduttore radiofonico. Con la Compagnia delle Rose ha portato in scena in giro per l’Italia il monologo “Popolo bue, ovvero l’arte di raggirare il popolo con le parole”, versione drammatizzata del capolavoro di George Orwell, “La fattoria degli animali”. È autore anche degli spettacoli teatrali “Mediterranea” e “Cose di questo mondo”.

Yael Leibel – Dopo la laurea in Storia del Cinema, si diploma in Montaggio al Centro Sperimentale di Cinematografia. Video editor, documentarista e autrice. Nel 2012 il suo corto di animazione “The importance of speaking two languages” ha vinto il Prix Europa nella sezione Languages Through Lenses. Nel 2015 ha scritto e diretto il corto di animazione “La viaggiatrice immobile”, realizzato in collaborazione con Licia Battarra e Ilaria Baleani.

Vincenzo Scarcella 

 

Si può inviare il proprio contributo entro il 30 novembre 2016 alla casella ufficiostampa@gemmedormienti.it

  7 comments for “BANDO “Cultura e arte in tema di preservazione della fertilità” – I Edizione

  1. Tamara
    30 marzo 2016 at 19:15

    Buongiorno,
    Dove posso trovare il modulo di partecipazione?
    Oppure basta che vi invii il materiale?
    Che dati devo indicare?
    Grazie, saluti
    Tamara

    • Ufficio stampa GEMME DORMIENTI
      7 aprile 2016 at 17:22

      Ciao Tamara, basta che mandi i tuoi dati e l’autorizzazione al trattamento in una email e con allegata l’opera con cui intendi partecipare alla casella ufficiostampa@gemmedormienti.it
      grazie!

  2. silvia buccino
    31 marzo 2016 at 13:32

    Dove posso trovare il modulo di partecipazione?

    • Ufficio stampa GEMME DORMIENTI
      7 aprile 2016 at 17:24

      Ciao Silvia, non serve un modulo ma basta che mandi i tuoi dati e l’autorizzazione al trattamento in una email e con allegata l’opera con cui intendi partecipare alla casella ufficiostampa@gemmedormienti.it
      grazie!

  3. silvia buccino
    10 aprile 2016 at 21:34

    Scusate, leggo nel regolamento che la graphic novel deve avere max 10 pagine….quindi non esclude il poter creare una pagina sola…che esplichi in una sola immagine il tema del concorso?! Giusto? Grazie della disponibilita’!!!:)

    • Raffaella Sirena
      8 maggio 2016 at 23:07

      Ciao Silvia, assolutamente anche una sola pagina va bene! abbiamo previsto solo un limite massimo di 10 pagine in formato A4

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Associazione Gemme Dormienti ONLUS